LA SCOPERTA DEL MESE

VENDITA RISERVATA ALL’ITALIA
PREZZI IVA E COSTI DI SPEDIZIONE INCLUSI

Vi presentiamo una produzione veramente esclusiva non più di 500 bottiglie prodotte per etichetta. Una selezione straordinariamente attenta per offrire la massima concentrazione e dei vini di alta gastronomia.

È sciocco chiedere agli dèi quello che si è in condizione di procurarsi da sé stessi. Epicuro

giorni
ore
minuti
secondi
QUANDO L’ABITO FA IL MONACO
Le apparenze a volte non ingannano. A Châteauneuf-du-Pape la celebre bottiglia marcata dallo stemma delle due chiavi di San Pietro incrociate sormontate da una mitra papale è senz’altro il simbolo della storia e del vino del territorio. Châteauneuf-du-Pape, punta di diamante inserita nella piramide della denominazione base Cotes du Rhone, è anche la prima AOC fondata in Francia.

Furono i Papi che si stabilirono ad Avignone nel XIV secolo a porre sotto i riflettori questo territorio. Giovanni XXII fece costruire sulle alture del paese una possente fortezza che divenne la residenza estiva del papato. Fu così che il vino prodotto in questi luoghi divenne il “Vino del Papa” aprendosi così le porte alle grandi corti europee e molto rapidamente i barili di Châteauneuf-du-Pape arrivarono in Italia, Germania, Gran Bretagna e più tardi negli Stati Uniti.
Nel 1937 l’associazione dei viticoltori titolari della denominazione disegna la “Mitrale”, bottiglia che presenta l’iscrizione “Châteauneuf-du-Pape” in lettere gotiche che circonda l’emblema come garanzia di autenticità e come mezzo di promozione stesso.
Nel frattempo, la comunità intellettuale, personalità quali Mistral, Lamartine, Dumas e Daudet, ne decantavano le qualità fino a dichiararlo “vino reale, imperiale e pontificio”.
Salvador Dali disse “i veri intenditori non bevono vino. Degustano segreti”.
Di segreti si tratta quando descriviamo i rossi e i bianchi di Châteauneuf-du-Pape.
Un disciplinare, non solo su base territoriale, ma anche sulle pratiche da adottare per mantenere e garantire la qualità del vino. I viticoltori si auto-impongono regole di produzione completamente nuove: regolazione dei metodi di coltivazione, fissazione di un grado alcolico minimo, elenco restrittivo dei vitigni autorizzati (fino a 13, 8 rossi e 5 bianchi), cernita obbligatoria alla vendemmia.
Cosa dobbiamo aspettarci da questi Châteauneuf-du-Pape del Domaine de Baban? Certamente vini di corpo e struttura, ma con acidità eccezionalmente alta e tannini setosi, fini, splendidamente densi e concentrati nella struttura. Poi tipiche note di macchia mediterranea, quali erbe aromatiche e persino olive verdi.

ENOTECA OENOPE

VENDITA RISERVATA ALL’ITALIA
PREZZI IVA E COSTI DI SPEDIZIONE INCLUSI

PUOI COMPRARE TUTTI I VINI CHE HAI SCOPERTO IN OCCASIONE DELLE PRECEDENTI VENDITE. SONO TUTTI DISPONIBILI IN CASSE DA 6 BOTTIGLIE!
SCOPRI TUTTI I PRODOTTI

69,67  🇫🇷 HT / 🇮🇹 +IVA
69,67  🇫🇷 HT / 🇮🇹 +IVA